01/02/2017

E' necessario ritornare all'umano

Fonte: insieme gennaio 2017

D: Lo smartphone è ormai una propaggine del corpo, quando rendersi conto di essere al limite?
R: La tecnologia digitale è una dimensione del Sé: questa è la novità. La nostra identità è anche una cyberidentità. Il limite? Quando al ristorante una coppia scambia poche parole, ciascuno dei due smanetta sullo smartphone e il bimbo di tre anni è anestetizzato col tablet. Sono i web-ebeti del terzo millennio.

LEGGI L' INTERVISTA 

 

AgenSIR Italia