Video

22/06/2018

La relazione educativa a scuola 2.1

2017 Intervento del Prof. Cantelmi sulla scuola 2.1 presso l'Istituto Don Baldo Roma

2017 Intervento del Prof. Cantelmi  sulla scuola 2.1 presso l'Istituto Don Baldo  La società tecnoliquida: ristrutturazione dell'esperienza umana e nuovi scenari educativi. Obiettivo comune - L'obiettivo del corso è quello di illustrare le caratteristiche della famiglia postmoderna tecnoliquida nonché della scuola, al fine di apprendere quali sono le nuove modalità comunicative che garantiscano una relazione efficace tra le due agenzie educative. Contenuti 1 - Famiglia nella post modernità: la comprensione del reale. - La scuola nella post modernità: aspetti critici - Il complesso rapporto educativo scuola famiglia nella post modernità. - Introduzione alla comunicazione scuola famiglia.

leggi tutto

04/06/2018

Gli abitanti della postmodernità tecnoliquida: cosa rende umano l'umano?

Intervento del prof. Cantelmi al convegno del 10 maggio 2018

10 maggio 2018. Convegno I bit rotolano dovunque. Umanità, educazione, tecnologia: dove stiamo andando?

leggi tutto

19/02/2018

Immortalità Digitale

Tonino Cantelmi, intervento del 13/04/2018, convegno "Psichiatria e bioetica: esiste un ruolo per lo psichiatra nelle scelte bioetiche contemporanee?"

Intervento del Prof. Cantelmi al convegno: "Psichiatria e bioetica: esiste un ruolo per lo psichiatra nelle scelte bioetiche contemporanee? Del 13 aprile 2018 - Università Lumsa Roma.

leggi tutto

14/02/2018

Il dialogo con i malati

corso di alta formazione per operatori di pastorale della salute

“Ero malato e mi avete visitato” è il titolo del corso di alta formazione per operatori di pastorale della salute, cappellani di “nuova nomina” e loro collaboratori che si terra ad Assisi dal  26 novembre al 1 dicembre 2017 presso l’Hotel Domus Pacis Assisi nei pressi della Basilica si S. Maria degli Angeli, organizzato dell’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute e in collaborazione con l’Associazione Italiana di Pastorale Sanitaria. Tra i relatori anche il Prof. Cantelmi. Proponiamo il video del suo intervento dal titolo “Il dialogo con i malati”.

leggi tutto

24/01/2018

L'orco di Cassino voleva dimostrare la sua innocenza. Il commento di Tonino Cantelm

Fonte: TV2000 del 23/01/2018

Si è suicidato il padre della 14enne che aveva denunciato in un tema di italiano di essere stata violentata per sei mesi dal genitore. Per l’avvocato della famiglia: prima di uccidersi, avrebbe dichiarato al legale di voler dimostrare la sua innocenza. Il commento di Tonino Cantelmi al TG2000 "L'atto di denunciare un abuso subito da un familiare scatena, comunque, sensi di colpa e dubbi e ambivalenze, stati d'animo contrastanti da affrontare oltre al dolore per la violenza stessa, una vicenda così tragica ed improvvisa genera ulteriori sensi di colpa. Siamo di fronte ad una estrema fragilità della ragazza"

leggi tutto

08/12/2017

Mente analogica VS mente digitale. La psicologia dell'uomo tecnoliquido

ntervento del prof. Tonino Cantelmi al convegno del 2 Dicembre 2017

Intervento del prof. Tonino Cantelmi al convegno del 2 Dicembre La Chiesa Italiana e la Salute Mentale. Cultura del provvisorio, scarti e nuovi poveri: il disagio psichico al tempo della tecnoliquidità. L’ibridazione uomo-macchina sta già avvenendo tanto da domandarci: cosa rende umano un essere umano? Cosa resta dell’umanità? Esiste un limite invalicabile? Secondo molti – ha affermato Cantelmi – siamo alle soglie di una mutazione antropologica che riguarda il sistema cervello-mente.

Intervento del prof. Tonino Cantelmi al convegno del 2 Dicembre La Chiesa Italiana e la Salute Mentale. Cultura del provvisorio, scarti e nuovi poveri: il disagio psichico al tempo della tecnoliquidità. L’ibridazione uomo-macchina sta già avvenendo tanto da domandarci: cosa rende umano un essere umano? Cosa resta dell’umanità? Esiste un limite invalicabile? Secondo molti – ha affermato Cantelmi – siamo alle soglie di una mutazione antropologica che riguarda il sistema cervello-mente. La mente tecnoliquida, dove tecnoliquido significa l’abbraccio fra il paradigma della liquidità e la grande rivoluzione digitale”. “La rivoluzione digitale – ha notato – si sta compiendo. Non è semplicemente un fatto di dati ma è un fatto del sistema cervello-mente. La tecnologia – ha rilevato – non è più uno strumento ma è una dimensione esistenziale, un prolungamento della realtà, una parte di noi stessi”. Per cui, “oggi ci poniamo questa domanda fondamentale: Che cos’è reale e cos’è virtuale? Per i nostri bambini la distinzione tra reale e virtuale è fittizia, non ha più senso”. Il docente ha poi parlato dei “tre elementi costitutivi della spinta psicosociale nella postmodernità tecnoliquida”. Il primo è la “velocità”, “che non è più un lusso ma una dimensione antropologica ineludibile. O siamo veloci o non siamo”. Dunque, “l’esperienza non è più collocata nella dimensione spazio-tempo come noi ‘analogici’ siamo abituati a pensare ma in un cervello ‘digitale’ l’esperienza è collocata in una dimensione spazio-velocità”. “Tutto è velocissimo: l’amore, l’amicizia. Tutto – ha osservato – è consumato velocemente”. Il secondo elemento è la “tecnomediazione della relazione”, è la “rivoluzione dei social”. “Tutto è tecnomediato nella relazione”, ha spiegato Cantelmi, evidenziando come “i nostri bimbi sono abituati fin da piccoli”. Infine, “l’estremo narcisismo digitale dove la cosa importante è raccogliere ‘like’ o visualizzazioni per incrementare la reputazione online”. Lo psichiatra ha sottolineato come “in realtà il sistema cervello-mente si sta già adattando alla tecnologia. La rivoluzione digitale sostituisce completamente l’uomo in molte cose e forse ci può sostituire perfino nel pensare e nel provare emozioni”. “Il mondo digitale eliminerà il cervello ‘analogico’? Ci adatteremo all’impatto del digitale?”, ha chiesto Cantelmi. “Il tema dell’umano – ha concluso – penso sia rintracciabile nella possibilità che abbiamo di fare incontri autentici e nella ricostruzione delle relazioni. L’irriducibile bisogno che abbiamo di incontri autentici non sarà soppresso dal passaggio dal cervello ‘analogico’ a quello ‘digitale’. Anzi, questa sarà la consegna che noi generazione ‘analogica’ presto estinta faremo al mondo ‘digitale’”. Roma 2 dicembre 2017 - Iniziativa promossa da Ufficio Nazionale CEI per la pastorale della salute, con la collaborazione di AIPPC

Guarda anche il video delle conclusioni del Prof. Cantelmi

No allo stigma

Conclusioni del Prof. Tonino Cantelmi al al convegno del 2 Dicembre La Chiesa Italiana e la Salute Mentale. Cultura del provvisorio, scarti e nuovi poveri: il disagio psichico al tempo della tecnoliquidità. “Le Chiese italiane fanno tantissimo, fanno rete, ma occorre fare un passo avanti: che le comunità abbiano come progetto e obiettivo l’abbattimento dello stigma. È la frontiera da raggiungere”. Lo ha detto Tonino Cantelmi, docente di Cyberpsicologia all’Università Europea di Roma, nel suo intervento, questo pomeriggio, in cui ha tracciato le conclusioni del convegno “La Chiesa e la salute mentale. Cultura del provvisorio, scarti e nuovi poveri: il disagio psichico al tempo della tecnoliquidità”, organizzato, a Roma, dall’Ufficio nazionale per la pastorale della salute della Cei e dal Tavolo nazionale per la salute mentale, in collaborazione con l’Aippc. “Se c’è una cosa che impedisce nel 2017 ai pazienti psichiatrici di accedere alle cure è proprio lo stigma – ha sottolineato lo psichiatra -. Superarlo credo che sarebbe la svolta di tante realtà difficili, perché è un ostacolo all’accoglienza”. Di fronte ai problemi di salute mentale dei figli, spiega Cantelmi, “la vita di una famiglia si isola sempre di più, perché le nostre comunità ancora non sanno accogliere una persona strana, bizzarra”. Ecco, dunque, la sfida: “Elaborare progetti, piani pastorali sul tema della rottura dello stigma e della vera accoglienza”. Fonte Sir

leggi tutto

20/09/2017

Dipendenza sessuale

Fonte: Forum Martedì 19 settembre, Canale 5

La giornalista di Forum Giulia Lea Giorgi ha intervistato il prof. Cantelmi sulla dipendenza sessuale. Nel corso degli anni il programma si è adeguato ai tempi, affrontando temi sempre più spesso collegati all'attualità e ai cambiamenti sociali in atto nel nostro Paese, argomenti che vengono approfonditi con servizi di informazione. Guarda il video

Per molti italiani il sesso è come una droga tanto che la sessodipendenza è una vera e propria patologia. Il professor Cantelmi ci spiega come funziona. Servizio di Giulia Lea Giorgi

Guarda tutta la puntata di forum

leggi tutto

04/09/2017

Comunità del Diaconato in Italia - Intervento del Prof. Tonino Cantelmi

intervento Vide Tonino Cantelmi

XXVI Convegno Nazionale Comunità del Diaconato in Italia 2 - 5 Agosto 2017 Diaconi educati all'accoglienza e al servizio dei malati. Itervento del Prof.Tonino Cantelmi.

leggi tutto

26/06/2017

Spray al peperoncino, l’esperto: “Attenzione a chi gioca al terrorista”

alaNEWS, intervista al prof. Tonino Cantelmi

CRONACA (Roma) Dopo un nuovo episodio di spray urticante spruzzato a un concerto, è accaduto ieri durante l'esibizione di Justin Bieber a Monza, abbiamo consultato un esperto per capire se si tratta di ennesimo caso vandalico, o di una vera e propria "moda" deviante che si sta diffondendo tra i giovani. Lo psichiatra Tonino Cantelmi fa il punto sul fenomeno, parlando di nuova trasgressione e delle sue connessioni con il mondo dei social, degli influencer. E mette in guardia da quello che definisce "gioco al terrorista", facendo riferimento a come la "cultura del terrore" possa influenzare, a livelli diversi, i comportamenti devianti. (Noemi La Barbera/alaNEWS)

leggi tutto

09/06/2017

Umanesimo, postumanesimo, transumanesimo: quale spazio per la fragilità?

Intervento del prof. Cantelmi XIX Convegno Nazionale della Pastorale della salute

Intervento del Prof. Cantelmi al XIX Convegno Nazionale della Pastorale della salute: Come il Samaritano. Bologna 9 Maggio 2017

leggi tutto

17/05/2017

Cyberbullismo: reti nella Rete e nuove dipendenze nell’era digital

Rsoconto dell'incontro di Verona del 6/5/2017 dedicato al tema del Cyberbullismo

Video dell'incontro di Verona del 06/05/2017 - Una realtà purtroppo in aumento, un fenomeno che coinvolge in modo particolare i ragazzi, i giovani. E’ il Cyberbullismo. Di questo se ne è parlato in Gran Guardia al convegno organizzato dall’Associazione Comunicazione e Cultura Paoline onlus. Un’occasione per riflettere assieme ad esperti delle possibili strategie da mettere in campo per conoscere prima e contrastare questo fenomeno. Dott. TONINO CANTELMI - Psicoterapeuta e docente cyber psicologia alla UER di Roma - Prof. ALFREDO CENINI - Formatore – educatore in ambito scolastico e professionale - Sr. PAOLA FASSON - Pres. Paoline onlus - ANDREA GIACHI - Insegnante

leggi tutto

06/03/2017

Minori, media e nuove dipendenze

Intervento del Prof. Cantelmi

Roma 02/02/2017 - ore 17.30 - Iniziativa promossa da Scienza & Vita.

Minori, media e nuove dipendenze”. Relatori: Sergio Bernardini (moderatore), Alberto Gambino, Elisa Manna, Alberto Siracusano, Tonino Cantelmi e Paola Binetti

INTERVENTO DEL PROF: CANTELMI

leggi tutto

Pagine: 1 2 3 4 5