Articoli

23/04/2020

La salute mentale degli operatori sanitari durante e dopo la pandemia di covid19

Fonte: DoRS del 23/04/2020

Alla luce dei risultai emersi dai precedenti studi condotti in situazioni di emergenza edidemica, l'articolo proposto mette in evidenza come la categoria degli operatori sanitari impegnati nella lotta al Coronavirus sia particolarmente a rischio di psicopatologia. Nel descrivere la situazione italiana, l'articolo riprende le parole del prof. Cantelmi: “…il disagio si concretizza in disturbi dell'umore e reazioni ansiose connesse a frammenti di vissuti traumatici che si riattivano durante i periodi successivi”. L'obiettivo di questo lavoro è stato soprattutto sottolineare l'importanza degli interventi di assistenza psicologica necessari per proteggere e promuovere il benessere psicofisico degli operatori sanitari, durante e dopo la pandemia.

leggi tutto

02/04/2020

COVID-19: impatto sulla salute mentale e supporto psicosociale

T. Cantelmi, E. Lambiase, 2020 - ITCI

Il prof. Tonino Cantelmi e il dott. Emiliano Lambiase dell’ITCI di Roma propongono un articolo che raccoglie importanti considerazioni scientifiche circa gli effetti che l’evento Covid19 può avere sulla salute mentale, sia nella popolazione generale che negli operatori sanitari. Gli studi esaminati evidenziano che le restrizioni sociali e l’emergenza medica possono comportare conseguenze negative a livello psicologico, in particolare disturbi post-traumatici da stress, confusione e rabbia. Dalle considerazioni emerge che è necessario fornire tempestivamente supporto psicosociale, per questo l’ITCI ha attivato un servizio di aiuto attraverso videochiamata per due gruppi particolarmente esposti al rischio traumatico: i cappellani ospedalieri impegnati nell’assistenza di pazienti COVID-19 ospedalizzati e i pazienti COVID-19 positivi in quarantene afferenti a due ASL romane.

leggi tutto

27/02/2020

La sfida è attenuare la sofferenza psichica

Fonte: Sì alla vita web - Contributo del prof. Cantelmi

La rivista “Sì alla vita web” a cura del Movimento per la vita italiano, propone un articolo del prof. Tonino Cantelmi, psichiatra e presidente AIPPC, relativo al Convegno CEI dell’11 Settembre 2019 sul fine vita.

 

leggi tutto

10/01/2020

La mente tecno-liquida ai tempi di internet

Fonte: Psicologia Contemporanea n.277 del 2020

Psicologia contemporanea ospitò nel 1998 il primo articolo in italiano di quattro casi di dipendenza da Internet presentati dal prof. Cantelmi. A distanza di anni lo psichiatra propone, nella stessa rivista, un nuovo ed interessante articolo su "La mente tecno-liquida ai tempi di internet" nel quale illustra le caratteristiche della "società incessante" in cui oggi viviamo, nonché il funzionamento del nuovo sistema cervello/mente digitale. 

leggi tutto

12/06/2019

L'incapacità consensuale tra innovazione normativa e progresso scientifico - Can. 1095, Mitis iudex e DSM-5 (Annales)

Estratto del contributo di Tonino Cantelmi: “Una review sui fenomeni psicopatologici internet-correlati"

Proponiamo il contributo del Prof. Tonino Cantelmi apparso nella recente pubblicazione a cura dell'Arcisodalizio della Curia Romana. La recente riforma del processo matrimoniale canonico, introdotta con il Motu Proprio Mitis Iudex Dominus Iesus, e le nuove acquisizioni della scienza psichiatrica, di cui si è avuto riscontro nella diversificazione dei modelli proposti dal DSM-5, hanno offerto lo spunto per una nuova, articolata riflessione sulla vasta tematica della incapacità consensuale.

leggi tutto

18/02/2019

TEST UADI: istruzioni per l'uso e test con item aggiornati

Test Uso, Abuso e Dipendenza da Internet

Pubblichiamo il Test U.A.D.I. (Uso, Abuso e Dipendenza da Internet) con alcuni Item aggiornati  e una guida semplificata all'uso del Test, tratta dal volume Avatar di Tonino Cantelmi et al., il Test UADI (Uso, Abuso, Dipendenza da Internet) è stato realizzato presso l'Università "La Sapienza" di Roma, e rappresenta tutt'oggi l'unico strumento italiano sulla dipendenza da internet ad essere validato sulla popolazione. Gli Autori (Del Miglio, Gamba e Cantelmi) si sono proposti di costruire uno strumento italiano che possa indagare il complesso rapporto tra Internet e fenomeni psicologici correlati (atteggiamenti, motivazioni, emozioni, comportamenti, sintomi) attraverso un approccio ampio che valuti i rischi psicopatologici dell'abuso della Rete.

leggi tutto

06/02/2019

Comunità terapeutica 2.0: percorsi short term per le dipendenze comportamentali.

Fonte: FeDerSerD informa n. 32 ottobre 2018

Il numero di ottobre 2018 della rivista FeDerSerD informa è dedicato al VII Congresso Nazionale. Argomento del Congresso: Outcome nella clinica delle dipendenze, esperienze di buona prassi, presentate secondo 8 aree tematiche. La Comunità Terapeutica Sisifo, ha presentato un abstract sulla tematica 7, riguardante “I modelli di presa in carico per il disturbo da gioco d’azzardo”, dal titolo “Comunità Terapeutica 2.0: percorsi short therm per le dipendenze comportamentali“, scritto dalle psicologhe cliniche della CT “Sisifo”: Veronica Cantelmi e Beatrice Tittozzi.

leggi tutto

21/12/2018

Cambiare visioni, parlare di felicità

Fonte: RomaSette del 12/12/2018 – Rubrica Pianeta giovani a cura di Tonino Cantelmi

Come dire: davvero la Chiesa di oggi è in grado di superare la staticità attuale, di promuovere un nuovo dinamismo sulla spinta dei giovani, di non arroccarsi su se stessa, di modificarsi verso una autentica radicalità? Insomma è davvero in grado di intercettare le traiettorie reali della vita vera dei giovani e di creare le condizioni perché si realizzi quanto proclamato nel punto 69?

leggi tutto

23/11/2018

Sinodo, la novità del mondo digitale

Fonte: Roma sette del 18/11/2018 – Rubrica pianeta giovani a cura di Tonino Cantelmi

Cominciamo a prendere confidenza con il documento finale del Sinodo dei vescovi sui giovani, concluso da pochi giorni, e iniziamo con uno degli argomenti più trattati in questa rubrica, le novità dell’ambiente digitale (punti 21–24). Il documento recepisce finalmente quello che molti non vogliono capire: non si tratta di una tecnologia neutra e, direi, basta con il solito ritornello “dipende da come la si usa”.

leggi tutto

30/10/2018

Psicologia e fede: il tabù infranto.

Capitolo tratto dal volume "La pietra della follia"

Presentiamo una breve ricostruzione della storia dell’Associazione Psicologi e Psichiatri Cattolici attraverso un capitolo del volume “La pietra della follia. Nuove frontiere della psicologia contemporanea. Dialogo con Tonino Cantelmi”, C. D’Urbano 2016, . Il capitolo riportato è il VII intitolato: "Psicologia e fede: il tabù infranto".

leggi tutto

22/10/2018

Lacosamide on background eeg activity in brain tumor‐related epilepsy patients: A case series study

Fonte: Brain and Behavior, 2018

utori: Marta Maschio, Alessia Zarabla, Andrea Maialetti, Francesca Sperati, Loredana Dinapoli, Sabrina Dispenza, Gianluca Petreri, Tonino Cantelmi
Abstract
Objective: Therapeutic doses of antiepileptic drugs (AEDs) may alter EEG background activity, which is considered an index of the functional state of the brain. Quantitative analysis (qEEG) of EEG background activity is a valid instrument to assess the effects of many centrally active drugs on the central nervous system, including AEDs. Lacosamide (LCM) is a new AED that could be a valid therapeutic choice in patients with brain tumor-related epilepsy (BTRE).
Methods: We used qEEG to analyze the possible effect of LCM as an add-on, on background EEG activity after 4 months in patients with BTRE.
Results: We consecutively recruited sixteen patients with BTRE: Five dropped out for disease progression, five for scarce compliance, and six completed the study. For these reasons qEEG was performed at first visit and after 4 months only in six patients. For all frequency bands, LCM revealed no changes of mean relative power during rest with eyes closed, hyperpnoea (HP), and mental arithmetic task (MA); significant increment was found only in the theta mean relative power during opening and closing eyes (BR). After four months of therapy with LCM, one patient was seizure free, four had a seizure reduction ≥50%, and one showed a worsening in seizure frequency <50%.
Conclusion: Despite the limitation of a small series, these findings suggest that LCM seems to have only a mild interference on EEG background activity and confirm that LCM has a good efficacy on seizure control in patients with BTRE. This is the first study that evaluates the effect of LCM on background EEG activity, using qEEG in BTRE patients. Future research in this area could include prospective studies with qEEG for a longer follow-up period to assess the impact of AEDs on brain functions in this particular fragile patient population.

leggi tutto

04/10/2018

Dal 1968 alla rivoluzione digitale: giovani e orizzonte tecnoliquido

Intervento Cantelmi ai Simposi Rosminiani

"Cinquanta anni fa fu il ’68. Una rivoluzione, per alcuni mancata, per altri fallita e per altri ancora da dimenticare. Certamente rivoluzionò i costumi sociali. E quelli sessuali in modo particolare". Proponiamo l'intervento del prof.  Cantelmi "Dal 1968 alla rivoluzione digitale: giovani e orizzonte tecnoliquido", tenuta in occasione  del diciannovesimo Corso dei “Simposi Rosminiani“: Il ’68: una rivoluzione dimenticata o da dimenticare?

leggi tutto

Pagine: 1 2 3 4 5 6