Articoli

04/09/2017

Effect of high dose cytosine arabinoside on quantitative EEG in patients with acute myeloid leukemia

Fonte: Cognitive Neurodynamics - April 2016, Volume 10, Issue 2, pp 185-188

Autori: Marta Maschio , Francesco Marchesi, Sabrina Dispenza, Loredana Dinapoli, Francesca Sperati, Gianluca Petreri, Svitlana Gumenyuk, Maria Laura Dessanti, Alessia Zarabla, Tonino Cantelmi, Andrea Mengarelli. Background EEG activity is considered an index of functional state of brain. Chemotherapy (CT), used for non-central nervous system (CNS) cancer, can cross the blood brain barrier and contribute to changes in the functional state of brain that can alter background EEG activity. Quantitative EEG (qEEG) is superior to conventional EEG in the detection of subtle alterations of EEG background activity and for this reason, the use of qEEG might assist the clinician in evaluating the possible effect of CT on the CNS.
Articolo completo in PDF

leggi tutto

20/07/2017

Strumenti di assessment

Fonte: Quaderni di studio 1 - Istituto Superiore di Scienze Religiose 2017

Il Volume "Quaderni di studio" edito dall'Ateneo Regina Apostolorim e a cura di Laura Salvo e Angela Tagliafico, ospita un articolo di Tonino Cantelmi, Michela Pensavalli e Cristina Congedo: "Strumenti di assessment".  Nel presente lavoro gli autori hanno approfondito la fase di assessment nel contesto clinico, inteso come processo di valutazione del caso, della persona, del problema che egli porta, che sottopone al terapeuta e che rende possibile la presa in carico da parte dello psicologo clinico. In alcuni passi sono stati forniti brevi e utili, spunti per concepire l'assessment anche alla luce della vita consacrata. Il contributo si basa sulle linee di riflessione teorica del pensiero e dell'approccio Cognitivo Post Razionalista contenuto nell'opera teorica di Vittorio Guidano.

leggi tutto

29/05/2017

Zonisamide in Brain Tumor-Related Epilepsy: An Observational Pilot Study

Fonte: Clinical Neuropharmacology. 2017 May/Jun;40(3):113-119

Autori: Maschio M1, Dinapoli L, Zarabla A, Maialetti A, Giannarelli D, Fabi A, Vidiri A, Cantelmi T.
Epilepsy heavily affects the quality of life (QoL) of patients with brain tumor because in addition to taking treatments for the oncological illness, patients are required to live with the long-term taking of antiepileptic drugs (AEDs). The AEDs' adverse effects are common in these patients and can negatively influence their perceptions of their QoL.We conducted an observational pilot study in patients with brain tumor-related epilepsy to verify efficacy, tolerability, and impact on QoL and global neurocognitive performances of zonisamide (ZNS) in add-on.

 

leggi tutto

19/05/2017

Giuseppe Moscati, Testimone di misericordia

Atti del convegno del 01/10/2016

Il 1 ottobre 2016 a Napoli si è svolta l’iniziativa dal titolo: “Giuseppe Moscati, Testimone di misericordia”, organizzata dal Forum Sociosanitario Cristiano  e dall’Associazione Medici Cattolici Italiani. Presenti all'incontro: il card. Edoardo Menichelli, arcivescovo di Ancona e don Carmine Arice, direttore nazionale Ufficio della Pastorale della Salute della CEI, il prof. Filippo Boscia, presidente nazionale medici cattolici e il prof. Aldo Bova, presidente nazionale Forum Sociosanitario Cristiano. Tra il relatori il prof. Tonino Cantelmi che ha presentato una relazione dal titolo: "Il mondo capovolto del Moscati: medici umili e pazienti al centro". Proponiamo gli atti del convegno

 

leggi tutto

10/03/2017

La sfida delle crisi per imparare a essere felici

Fonte: Orientamenti Pastorali 1-2 2017 - Articolo di Tonino Cantelmi

Le pagine sulla «sfida delle crisi» di papa Francesco in Amoris faetitia sono un appello appassionato alla felicità: collegare le crisi e il loro carico di dolore a un percorso verso la felicità è una intuizione davvero capace di capovolgere le buie prospettive in cui ci sotterra questo tempo dominato da quelle che Spinoza già chiamava le «passioni tristi». «In nessun modo bisogna rassegnarsi a una curva discendente, a un deterioramento inevitabile, a una mediocrità da sopportare» (AL 232). In nessun modo dunque possiamo accettare amori coniugali spenti, mediocri, appiattiti, drammaticamente impoveriti di passioni vitali: «Ogni crisi si percepisce come l'occasione per arrivare a bere il vino migliore» (AL232).

leggi tutto

13/12/2016

Differenziare non è discriminare

Atti del convegno "Maschio e Femmina li creò"

In altre parole: stiamo attraversando un'epoca senza precedenti dove tutto è sottoposto ad un processo decostruzionista che intende scardlinare verità fino ad oggi pacifiche e punti di riferinlento fino a questo momento considerati validi. È l'era del pensiero debole e della mutevolezza come stile preferenziale. Questo nuovo orientamento,che pervade ogni settore della vita, potrebbe trovare giustificazione nell'andamento oscillatorio della storia per cui daun eccesso delle strutture del passato ora l'ago è sbilanciato in direzione di un'intolleranza generalizzata verso tutto ciò che sia stabile, se non fosse che il cambiamento in atto va ben oltre la consueta altalena della storia...

leggi tutto

13/12/2016

La famiglia nell'evoluzione della quotidianità

Fonte: Orientamenti pastorali, dossier amoris laetitia prime linee di letture

9/2016

Tenere i piedi per terra», ovvero partire da un sano realismo. Ecco un buon criterio per analizzare la realtà delle famiglie oggi. Difatti «un ideale teologico del matrimonio troppo astratto,quasi artificiosamente costruito, lontano dalla situazione concreta>> (AL 36) costituisce una «idealizzazione eccessiva» che non rende affatto il matrimonio affascinante e desiderabile. Ma come stanno le cose oggi? Potremmo snocciolare dati e statistiche, e dimostrare così chele famiglie vivono numerose difficoltà, tra le quali la principale è lastabilità del legame. Articolo di Tonino Cantelmi

leggi tutto

13/12/2016

Educare alla differenza sessuale

Fonte: Una scuola per la famiglia - XVII rapporto CSSC

Ed.La Scuola 2015

Il Centro Studi per la Scuola Cattolica (CSSC) ha voluto dedicare nel 2015 il suo diciassettesimo  Rapporto al tema della famiglia. La famiglia è un fattore chiave della scuola cattolica, perché con essa si vuole stabilire una continuità educativa fondamentale. La famiglia è perciò esaminata in chiave sociologica, giuridica, pastorale, educativa, pedagogica.
Tra i numerosi contributi quello del Prof. Cantelmi e della Prof.ssa D'Urbano

leggi tutto

07/12/2016

A misura di uomo e di donna. Soft skills al maschile e al femminile

Orthotes Editrice 2016

Otheotes ha pubblicato il volume "A misura di uomo e di donna. Soft skills al maschile e al femminile" curato da: Maria Cinque, Mariagrazia Melfi, Antonio Petagine. Il libro ospita due contributi del Prof. cantelmi e della Prof.ssa Chiara D'Urbano sulla comunicazione maschile e femminile e sul team Work. Leggi i paragrafi.

leggi tutto

06/12/2016

Per la promozione della Nuova Evangelizzazione nell'ambiente familiare

Fonte: Il diaconato in Italia anno 48° marzo/giugno 2016

Cosa possono dire i diaconi a proposito del Vangelo della famiglia? Come possono partecipare al processo di conversione pastorale per la famiglia in atto nella Chiesa italiana? E soprattutto, come si inseriscono nel dinamismo pastorale ai tempi dell' Amoris Laetìtia? Leggi il contributo del prof. Cantelmi pubblicato in "il diaconato in Italia"

leggi tutto

05/12/2016

La famiglia del diacono scuola di umanità

Fonte: Il diaconato in Italia anno 47° settembre dicembre 2015

Introduzione del prof. Cantelmi alla Tavola rotonda del convegno "La famiglia del diacono scuola di umanità"...Esserci", "esserci-con", "esserci-per": questa è quella che possiamo definire la "progressione magnifica", che permette di partire da un lo (l'esserci), per passare ad un Tu (“l’esserci-con") e infine giungere ad un Noi(“l’esserci-per"), dimensione ultima e sola che apre alla generatività, alla creatività ed all'oblatività. In questa progressione però irrompono le formidabili componentidella società tecnoliquida: il narcisismo e la sua forma virale su base digitale, la tecnomediazione della relazione, l'amicizia light, a portata di "click", le relazioni virtuali nelle loro varie declinazioni ambigue, l'ipersessualizzazione dell'infanzia e il mostruoso incremento della cyberpornografia, la "gamizzazione" immersiva (ogni attesa è invasa da giochi digitali e intere generazioni crescono con i video games), la ricerca di emozioni forti, la velocità estrema.

leggi tutto

27/07/2016

Modelli della mente n.1 2016

Fonte: Modelli della mente - Open Access, [S.l.], n. 1, lug. 2016 ed Francoangeli - In this study we will show how to conceptualize a Borderline Personality Disorder case with sexual perversions in terms of Interpersonal Motivational Systems and of Metacognitive functioning models, in order to allow a more targeted and effective clinical treatment. To this end, after a theoretical discussion we will analyse some psychotherapy transcripts. In order to support our reflections and therapeutic choices we decided to refer to the metacognitive functioning model according to the Metacognitive- Interpersonal model (Semerari, 1999b; Dimaggio and Semerari, 2003; Carcione et al., 2008; Dimaggio et al., 2008; Dimaggio et al., 2009) and to the Interpersonal Motivational Systems theory within the Cognitive-Evolutionary model (Lichtenberg, 1989; Lichtenberg, Lachman and Fosshage, 1992, 1996; Liotti, 2001, 2005; Liotti, Cortina and Dazzi, 2008). Articolo di Cantelmi e  Lambiase,  

leggi tutto

Pagine: 1 2 3 4 5