12/11/2017

Etica della cura e del prendersi cura

Il ruolo dello psicologo, del medico e dello psicoterapeuta negli interventi assistiti con gli animali

Rapallo il 18 novembre 2017 – Iniziativa promossa da A.P.T.E.B.A.

Si svolgerà a Rapallo  il 18 Novembre 2017 presso la Sala Congressi dell'Hotel Europa Via Milite Ignoto, 2 il X congresso A.P.T.E.B.A.®,. L'evento è organizzato dalla dottoressa Luisa Marnati, Presidente sezione Liguria Aippc e Presidente A.P.T.E.B.A.®, tra i relatori anche Giovanni Bassi, Presidente della sezione Lombardia dell'Aippc, e Rossana Zamburlin, socia AIPPC. Ingresso libero fino all’esaurimento dei posti – è necessaria l’iscrizione

 

leggi tutto

10/11/2017

Fragilità, «trauma» che richiede aiuto

Fonte: romaSette del 05/11/2017 - Rubrica Pianeta Gioavani a cura di Tonino Cantelmi

Pochi mesi fa, Papa Francesco, incontrando gli studenti dell’Università Roma Tre, legò il dramma del suicidio di adolescenti alla “liquidità” della società, che in definitiva scippa ai giovani la speranza ed il futuro. Recenti fatti di cronaca hanno scosso ancora una volta l’opinione pubblica, che si trova a doversi confrontare, con sconcerto e disorientamento, con eclatanti casi di suicidio di giovanissimi. I dati indicano impietosamente un incremento del fenomeno. E i neuropsichiatri infantili lanciano un ulteriore allarme: il dramma del suicidio riguarda anche i bambini. Il sociologo Mario Pollo, in una recente intervista rilasciata al Sir, l’agenzia stampa della Cei, ha puntato il dito contro l’incapacità degli adulti di educare al senso del limite, ricordando che già i filosofi dell’antichità dicevano che quando il desiderio non viene incanalato in un limite, non produce vita ma morte!

leggi tutto

08/11/2017

La Chiesa Italiana e la Salute Mentale. Cultura del provvisorio, scarti e nuovi poveri: il disagio psichico al tempo della tecnoliquidità

Roma 2 dicembre 2017 - Iniziativa promossa da Ufficio Nazionale CEI per la pastorale della salute, con la collaborazione di AIPPC

Palazzo della Cancelleria

I malati e le persone “difettose” rischiano di essere lo “scarto” di una società troppo veloce, troppo efficiente e troppo smart.  Ma nello “scarto” esistono gli ultimi degli ultimi: le persone che soffrono di disturbi psichici, sulle quali si abbatte uno stigma inesorabile. Il Convegno del 2 dicembre al quale saranno presenti, tra l’altro, il Card. Francesco Montenegro, Presidente della Commissione Episcopale CEI per il servizio della carità e la salute, il Card. Peter Turkson, Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale e il Ministro della Salute On. Beatrice Lorenzin, è il risultato di un anno di lavoro, studi e ricerche del “Tavolo Nazionale per la Salute Mentale” promosso dall’ Ufficio Nazionale CEI per la pastorale della salute, in collaborazione con l'associazione Italiana Psicologi e Psichiatri Cattolici (Presidente T. Cantelmi). Il corso è accreditato ECM. Partecipazione gratuita previa Iscrizione

leggi tutto

07/11/2017

La coppia: tra desiderio e complicità

Roma 11/11/2017 - Iniziativa promossa da Forum delle Associazioni Familiari del Lazio

Si svolgerà sabato 11 novembre alle ore 17,15 presso la Casa San Bernardo in Via Laurentina 289 a Roma, l’evento, organizzato dal Forum delle Associazioni Familiari del Lazio, “La coppia: tra desiderio e complicità. Una confronto con autorevoli ospiti che, partendo da una riflessione sui bisogni e le aspettative della vita di coppia, offre l’opportunità di conoscere percorsi sperimentati con successo. Interverranno:Mons. Paolo Lojudice, Don Paolo Gentili, Tonino Cantelmi, i coniugi Gianluigi De Palo e Annachiara Gambini, Pino Insegno. Modera il dibattito Emma Ciccarelli

leggi tutto

06/11/2017

Le ragioni del cuore, formarsi nell'affettività

Roma 18/11/2017 - Iniziativa promossa da all'Istituto Superiore di Scienze Religiose

La giornata di studio è dedicata all'affettività, si svolgerà presso l'APRA, Via degli Aldobrandeschi 190, Roma dalle ore 9,00 alle 17,30. Tra i relatori  anche Laura Salvo, Socia AIPPC e docente APRA, che introdurrà il tema della maturità e della dipendenza affettiva, e Barbara Costantini  Socia/Tesoriere AIPPC  e docente APRA, presenterà una relazione dal titolo “Va’ dove ti porta il cuore”: L’amore nell’era dell’emotivismo.

leggi tutto

14/07/2017

Modelli della Mente

Fascicolo 1/2017

14/07/2017

Online il secondo numero di Modelli della Mente edito da Franco Angeli. Il numero ospita un interessante articolo sul concetto di tecnoliquidità e la salute mentale, (T. Cantelmi, E. Lambiase) gli autori hanno voluto analizzare la novità e gli aspetti fondamentali positivi e negativi, di quella che è stata chiamata “Rivoluzione digitale” e della società tecnoliquida, mettendo in luce come queste esaltano e plasmano alcune caratteristiche dell’uomo liquido: il narcisismo, la velocità, l’ambiguità la ricerca di emozioni e il bisogno di infinite relazioni “light”. Gli autori si sono concentrati sull’impatto che la Rete detiene sulle cognitive functions, in particolar modo su attenzione, memoria e apprendimento. Rispetto all’apprendimento, studi longitudinali hanno messo in luce come l’utilizzo del computer a scuola determini un calo dei risultati sia nella scrittura che nella lettura non dando la possibilità all’alunno di stimolare tracce mnemotecniche motorie che si attivano nella percezione della lettura e che ne facilitano il riconoscimento visivo. Inoltre vengono brevemente descritte le manifestazioni patologiche conseguenti all’eccessivo utilizzo della tecnologia digitale: ansia, depressione, fobie sociali, insonnia ed altre. Leggi gli Articoli

leggi tutto

25/06/2017

Mindfulness. Raggiungere la consapevolezza di sé

Libro di E. Lambiase, A. Marino, prefazione di Tonino Cantelmi

La mindfulness – la consapevolezza che emerge dal porre attenzione al momento presente sospendendo il giudizio – è una strategia mentale che consiste nell’uso intenzionale, focalizzato e non giudicante dell’attenzione, che nella vita quotidiana è invece sempre più distratta e inconsapevole. Prefazione di Tonino Cantelmi

 

leggi tutto

25/10/2017

Il futuro scippato ai «nativi precari»

Fonte: Romasette del 22/10/2017

Neet: ecco una sigla inquietante che si aggira nel pianeta giovani. Ovvero «not in education, employment or training». Cioè giovani che non studiano, non lavorano e, soprattutto, non fanno nulla per cambiare la loro condizione. In Italia il boom: 1 giovane su 5 tra i 15 e i 25 anni è per l’appunto un Neet (dati Esde 2017).  Ma che sta succedendo? Cosa inchioda milioni di giovani, quasi quattro milioni, in una sorta di “stordimento” senza precedenti? Eppure questo non è l’unico dato allarmante. Il Rapporto Iref 2017 ne individua altri, relativamente al tema lavoro e giovani. Nel rapporto si parla di scoraggiamento occupazionale (perdo il lavoro e non ne cerco un altro!), di nativi precari.

 

leggi tutto