Rassegna Stampa

11/07/2019

Fine vita: Cei, eutanasia non puo' travestirsi da terapia

Fonte: ANSA del 10/07/2019

È necessario “l’impegno per una cultura nella quale la morte procurata non possa vestirsi da atto terapeutico o da gesto benefico; una cultura che sul crinale del dolore e della sofferenza offra ancora lo spessore di risposte autenticamente umane”. Lo sottolinea il portavoce della CEI, don Ivan Maffeis, in merito al documento firmato dall'AIPPC sul fine vita. 
Proponiamo il documento presentato dal prof. Cantelmi alla Camera dei Deputati in occasione dell'audizione informale in materia di eutanasia. 

 

leggi tutto

10/07/2019

Fine vita: associazioni cattoliche, “Parlamento eserciti propria funzione legislativa”

Fonte: Agenzia SIR del 10/07/2019

Le principali associazioni cattoliche rifiutano ogni atto di eutanasia. L’AIPPC ha firmato un documento congiunto sul fine vita, con lei anche: l’Associazione Scienza & Vita, il Forum delle associazioni familiari, il Movimento per la vita, l’Associazione medici cattolici italiani e il Forum associazioni socio-sanitarie. L’appello al Parlamento affinché “eserciti pienamente e tempestivamente la propria funzione legislativa in materia del fine vita”. 
Proponiamo il documento presentato dal prof. Cantelmi alla Camera dei Deputati in occasione dell'audizione informale in materia di eutanasia. 

leggi tutto

05/07/2019

La passione, il demone buono che ciascuno di noi porta dentro

Fonte: Punto Famiglia del 04/07/2019

Si è concluso da poco il 62° Congresso Distrettuale Rotary 2080 dal titolo “Passione, Esperienza, Servizio: il Rotary nel suo impegno a favore dell’Italia e della Comunità internazionale”. Tra i relatori anche Tonino Cantelmi che nel suo intervento ha sottolineato: “La passione non è una forza cieca. Le sue fondamenta sono il talento e l’intelligenza”.

 

leggi tutto

01/07/2019

L’«orco» del web e grandi domande

Fonte: RomaSette del 23/06/2019 - Rubrica Pieneta Giovani a cura di Tonino Cantelmi

Ecco un caso agghiacciante, come è stato definito dagli investigatori quando lo hanno svelato. Il caso coinvolge un adulto nel ruolo di orco, il web come strumento potente, tre ragazzine quali vittime della perversione dell’adulto e un lungo tempo, tre anni, nel quale nessuno dei genitori si accorge del dramma. Un 48enne, che si nascondeva sotto il profilo di Giulia, una inesistente ragazzina, cattiva, aggressiva, dominante e minacciosa, è riuscito a soggiogare altre ragazzine e ad abusarle.

 

leggi tutto

28/06/2019

Bambini uccisi, aumenta la strage silenziosa. Cantelmi: “Crollo delle capacità genitoriali”

Fonte: Avvenire del 27/06/2019

E’ in corso una vera e propria strage di innocenti consumata per lo più all'interno delle mura domestiche. Nel 2018 sono stati 31 i figli uccisi dai genitori, con un aumento del 47,6% sull’anno precedente. La rivela oggi l’Eures lanciando l' "allarme figlicidi”. Ma a questi dati vanno aggiunti gli omicidi di piccolissimi per mano dei compagni di madri spesso acquiescenti. Lo psichiatra Cantelmi: "Società sempre meno protettiva nei confronti dei minori"

leggi tutto

27/06/2019

Tra efficienza, sostenibilità e princìpi umani la porta stretta della sanità cattolica

Fonte: Avvenire del 27 giugno 2019

Dopo il recente lancio all'Università Lateranense a Roma di un anno di processo sinodale della sanità cattolica promosso dall'Ufficio Cei per la pastorale della salute, i protagonisti del Sinodo lo ribadiscono con fermezza: “Solo l'attenzione ai nostri valori può davvero fare la differenza”. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, ricorda poi Tonino Cantelmi, presidente dell'Associazione italiana psicologi e psichiatri cattolici, “in tutto il mondo, Italia compresa, il fardello maggiore per ogni Sistema sanitario sarà dato dai disturbi relativi alla salute mentale, e a questo bisogno la sanità cattolica dovrà saper rispondere”.

leggi tutto

19/06/2019

Il successo oggi? Narcisismo digitale

Fonte: RamaSette del 09/06/2019 - Rubrica Pianeta Giovani

È il narcisismo digitale la nuova forma di successo, meglio del potere, della ricchezza e della cultura. Tutto questo vortice social coinvolge già i ragazzini: verso gli 11 anni sono tutti dotati di smartphone e di profili social. Secondo alcune recenti ricerche il terrore più grande dei nostri ragazzi sembra essere quello di ricevere insulti e umiliazioni social: il cyberbullismo e l’umiliazione social sono le situazioni più temute dai nostri adolescenti.

leggi tutto

06/06/2019

Noa Pothoven: Cantelmi: “è la vittima di tutti. La sua morte è fallimento totale della società e della medicina”

Fonte: Agenzia Sirdel 5 giugno 2019

Proponiamo due interviste al prof. Tonino Cantelmi sul triste caso della morte della diciassettenne olandese, Noa Pothoven. “Un fallimento totale sia della società, per la mancanza di prossimità e vicinanza che essa dovrebbe esprimere, sia della medicina e della psichiatria, in particolare”. Afferma Tonino Cantelmi e continua  - "Nel nostro Paese stiamo marciando verso una cultura di morte. Sui tre progetti di legge sull’eutanasia sono stato audito dalla Camera e devo dire che sono aberranti: uno di essi fa riferimento a una condizione di vita insopportabile per la persona, ma qualunque persona depressa considera insopportabile la vita. Trovo che si stia superando una barriera formidabile”

leggi tutto

30/05/2019

Audizioni in Parlamento su rifiuto trattamenti sanitari e liceità eutanasia

Fonte: Agenzia Nova

Oggi, 30 maggio 2019, si terranno le  audizioni in Parlamento su rifiuto trattamenti sanitari e liceità eutanasia, verrà ascoltato anche il prof. Tonino Cantelmi alle ore 14.50. L'appuntamento viene trasmesso in diretta webtv

 

leggi tutto

30/05/2019

Ragazzi sul web senza controllo

Fonte: RomaSette del 26/05/2019 - Rubrica Pianeta Giovani

I dati dell’indagine sul cyberbullismo e sull’utilizzo dei social, elaborati dai ricercatori del Moige che ho avuto l’onore di coordinare, hanno evidenziato aspetti interessanti (e a tratti inquietanti). Ne riporto alcuni. Il campione di ricerca è stato costituito da 2.778 ragazzi dagli 8 ai 18 anni. Abbiamo cioè valutato anche i bimbi ed abbiamo scoperto che verso gli otto anni inizia una progressiva “smartphonizzazione” dei bambini, che si conclude a 11 anni, quando tutti, ma proprio tutti, hanno lo smartphone a disposizione. Prima degli otto anni hanno però usato tablet, pc, cellulari dei genitori. È una generazione supertecnologica e iperconnessa....

 

leggi tutto

23/05/2019

L'ambiguo fascino della rete

Fonte: Rogate ergo n.4 2019

Proponiamo l’articolo di Tonino Cantelmi pubblicato sulla rivista Rogate Ergo. Il numero è dedicato al mondo digitale. È piuttosto frequente oggi – scrive Cantelmi -  che formatori di lunga esperienza, che da anni accompagnano i processi vocazionali, si sentano inadeguati nell' affiancare le nuove generazioni, i mobile born, nate, cioè; durante l'era digitale. Il linguaggio che i mobile born usano e comprendono, il modo di porsi verso l'autorità, di entrare in relazione con Dio e tra di loro, perfino di concepire lo svago, sono usciti dalle categorie "tradizionali" di appena un decennio fa, e chi ha il compito di sostenere i percorsi di discernimento e di crescita nelle realtà carismatiche (seminari o istituti religiosi) è giustamente disorientato.

leggi tutto

19/05/2019

L’orrore di Manduria il vuoto degli adulti

Fonte: Romasette del 12/05/2019 - Pianeta Giovani

Non possiamo tacere. La vittima era una persona fragile, uno “scarto”, come direbbe Papa Francesco. A Manduria un branco di giovanissimi ha torturato per troppo tempo quello scarto, un uomo fragile e incapace di difendersi, sino alla morte. Tutti abbiamo letto la notizia. Tutti abbiamo giudicato quei ragazzi come troppo crudeli e troppo violenti, insultandoli crudelmente sui social; tutti siamo inorriditi, tutti ci siamo indignati per l’indifferenza dei tanti che sapevano e tacevano, tutti abbiamo valutato come orribile segno dei tempi i video con i quali gli stessi torturatori hanno ripreso le loro torture.

leggi tutto

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32