28/09/2018

LA TEORIA DELLA TECNOLIQUIDITÀ: una review critica

Autrice: Michela Arnò

La tecnoliquidità è un termine coniato da Tonino Cantelmi, medico psichiatra, psicoterapeuta, scrittore, allievo di Vittorio Guidano e fondatore della scuola di psicoterapia ad indirizzo cognitivo-interpersonale di Roma, per definire gli effetti dell’ interazione della società liquida, come teorizzata da Bauman, con la diffusione della rivoluzione digitale. Questa interdipendenza si declina in tre elementi fondamentali: la velocità, il narcisismo e l’ambiguità, che caratterizzano le nuove modalità cognitive, relazionali e di costruzione dell’identità dell’homo tecno-digitalicus immerso nell’era digitale.

 

leggi tutto

07/03/2019

Happy Camp cura della relazione

Fonte: RomaSette del 03/03/2019

HappyCamp è un tentativo di integrazione autentica, fondata sulla condivisione, dove non c’è chi aiuta e chi è aiutato (cosa ovviamente di per sé buona), ma c’è la voglia di condividere tempi, spazi e umanità, con lo scopo di promuovere conoscenza, relazioni e amicizia alla pari. Parlo con orgoglio in questa rubrica del progetto perché è innanzitutto un progetto intergenerazionale: i protagonisti sono giovani e giovanissimi, alcuni piùo meno fortunati e altri con incolpevoli limiti,disponibili a superare stigma mentali e barriere relazionali, ma accanto ai giovani ci sono adulti,che hanno speso tempo ed energie per formarli alla reciproca accoglienza e alla piena solidarietà.

leggi tutto

01/03/2019

“Safer Internet Day 2019 e Cyberbullismo”

Fonte: Lamezia in Strada del 28/02/2019

Giovani Ambasciatori contro il cyberbullismo per un Web Sicuro in giro per l’Italia”: è la nuova campagna nazionale del Moige presentata in data 8 febbraio 2019. Nel corso della conferenza stampa sono stati presentati, in anteprima, i dati dell’indagine sul cyberbullismo e sull’utilizzo dei social, coordinata dal Prof. Tonino Cantelmi dell’Università Europea di Roma, con un campione di ricerca costituito da ben 2.778 ragazzi dagli 8 ai 18 anni.

leggi tutto

01/03/2019

La ricchezza del limite

Roma 9/03/2019 Presentazione del libro di Alberto Scicchitano

Oggi il primo, forse il più grande, equivoco è pensare che la felicità sia oltre il “limite”: tutti noi, infatti, ciechi adoratori del progresso, delle tecnologie e delle innovazioni, siamo sempre alla ricerca di superare ogni limite per raggiungere una qualche briciola felicità. Ma è proprio così? Questo il tema del libro di Alberto Scicchitano, che presenta il suo volume con Tonino Cantelmi, Costanza Miriano e Marco Scicchitano il 9 marzo alle 16.00 presso la Parrocchia di Santa Maria delle Grazie a Roma.

leggi tutto

25/02/2019

A Sanremo in scena il Festival dei figli

Fonte: RomaSette del 17/02/2019 – Rubrica Pianeta Giovani a cura di Tonino Cantelmi

Il Festival di Sanremo è andata in scena una tortuosa e a volte dolorosa riflessione sul mondo giovanile e in particolare sul rapporto padre–figlio. Questo tema è risuonato in tutta la sua irrinunciabile necessità di recupero: basta con padri spaesati e figli sdraiati, forse siamo pronti per una nuova alleanza generazionale

leggi tutto

08/02/2019

Gli adolescenti e le trappole della rete

Roma 12 Febbraio 2019

Il Rotary Club Roma Sud Ovest ha organizzato per il 12 febbraio alle ore 17.00 un incontro dedicato alle famiglie degli studenti dal titolo: "Gli adolescenti e le trappole della rete". Tra i relatori il Prof. Cantelmi. Ad aprire i lavori il presidente del Club Luca De Rosa.

leggi tutto

07/02/2019

Predigitali, generazione di mezzo, nativi digitali: il silenzio degli adulti e la sfida educativa

Fonte: diocesi di Padova

La diocesi di Padova introduce il Massive Open Online Course, un corso in modalità e-learning, con un testo di Tonino Cantelmi: "Predigitali, generazione di mezzo, nativi digitali: il silenzio degli adulti e la sfida educativa"[...]"Il III millennio sembra essere caratterizzato dalla più clamorosa crisi della “relazione interpersonale”, alla quale sembra rispondere la tecnologia attraverso tutte le nuove modalità di relazione. Questa tecnomediazione ha rapidamente guadagnato terreno in molte forme di relazione: l’amicizia, l’amore, l’apprendimento, l’informazione e molti altri ambiti dei rapporti interumani sono profondamente sconvolti dall’incursione della tecnologia digitale...I nativi digitali imparano subito a manipolare parti di sé nel virtuale attraverso gli avatar e i personaggi dei videogiochi, sviluppano ampie abilità visuospaziali grazie ad un apprendimento prevalentemente percettivo, viceversa non sviluppano adeguate capacità simboliche (con qualche modificazione di tipo metacognitivo), utilizzano il cervello in modalità multitasking (cioè sanno utilizzare più canali sensoriali e più modalità motorie contemporaneamente), sono abilissimi nel rappresentare le emozioni (attraverso la tecnomediazione della relazione), un po’ meno nel viverle (anzi apprendono a scomporre l’esperienza emotiva e a viverla su due binari spesso non paralleli, quello dell’esperienza propria e quello della sua rappresentazione).Leggi tutto il testo

leggi tutto

07/02/2019

Famiglia tra parole e realtà

Edizioni Aracne, collana Pluralities n.14

Il volume Famiglia tra parole e realtà, una risposta al discorso dominante è a cura di Daniela Bandelli e Valentina Peloso Morana, la prefazione di è Tonino Cantelmi:"C'è nella società attuale, uno strano paradosso: la sovraesposizione sociale, a cui è sottoposto l’individuo da parte del mondo virtuale dei media, non limita il senso di solitudine del singolo, ma anzi lo accresce. Di questa progressiva individualizzazione è, in primo luogo, la relazione a risentirne; ciò accade perché, perdendo la sua dimensione oblativa nei confronti dell’altro, la relazione interpersonale si riduce a mero meccanismo di soddisfazione di bisogni. Un primo contributo di questo libro è un’attenta e sistematica rassegna teorica sulla relazione da un punto di vista sociologico e la proposta di un’interessante soluzione all’individualismo che permea il nostro tempo. Tali analisi aprono alla riflessione sulla provvisorietà e l’asimmetria che spesso caratterizzano le relazioni e sulla conseguente necessità di tornare a relazioni incondizionate, che non nascano dall’esigenza di soddisfare dei bisogni.."

leggi tutto