22/06/2018

Atti del convegno "Giuseppe Moscati: Testimone di misericordia"

Iniziativa promossa da Forum Sociosanitario Cristiano e dall’Associazione Medici Cattolici Italiani

Napoli01/10/2016

L’iniziativa, dal titolo: “Giuseppe Moscati, Testimone di misericordia”, si è svolta sabato 1 ottobre 2016 a Napoli, è stata organizzata dal Forum Sociosanitario Cristiano  e dall’Associazione Medici Cattolici Italiani. Erano presenti il card. Edoardo Menichelli, arcivescovo di Ancona e don Carmine Arice, direttore nazionale Ufficio della Pastorale della Salute della CEI, il prof. Filippo Boscia, presidente nazionale medici cattolici e il prof. Aldo Bova, presidente nazionale Forum Sociosanitario Cristiano. Tra il relatori il Prof. Tonino Cantelmi che ha affrontato il tema della cura della psiche nel malato.
ONLINE GLI ATTI DEL CONVEGNO
 

leggi tutto

20/06/2018

Dietro il caos esistenziale dei figli, l’assenza del padre…

Fonte: Puntofamiglia.net del 20 giugno 2018

Stiamo assistendo ad un incremento della crudeltà da parte dei ragazzi contro gli adulti. Perché? Cosa scatta o non scatta nella loro mente? E se fosse proprio la mancanza di una figura paterna capace di rimettere ordine? Articolo di Tonino Cantelmi

leggi tutto

15/06/2018

Si apre col Sinodo una sfida epocale

Fonte: RomaSette del 10/06/2018

Con il Sinodo si apre una sfida epocale, ricca di significati e conseguenze, trasformare i giovani da spettatori marginali a protagonisti appassionati.

leggi tutto

12/06/2018

L’umanesimo cristiano di fronte alle sfide delle intelligenze artificiali e delle ICT

Castello di Urio 16/17 giugno 2018 - 38° Convegno per Docenti e Ricercatori universitari Fondazione Rui

“Gli sviluppi scientifici e tecnici inducono alcuni a pensare che ci troviamo in un momento singolare della storia dell’umanità, quasi all’alba di una nuova era e alla nascita di un nuovo essere umano, superiore a quello che abbiamo conosciuto finora. Sono in effetti grandi e gravi gli interrogativi e le questioni che ci troviamo ad affrontare. Essi sono stati in parte anticipati dalla letteratura e dai film di fantascienza, fattisi eco di paure e di attese degli uomini. Per questo, la Chiesa, che segue con attenzione le gioie e le speranze, le angosce e le paure degli uomini del nostro tempo, vuole porre la persona umana e le questioni che la riguardano al centro delle proprie riflessioni” (Papa Francesco). Il Prof. Cantelmi parteciperà alla tavola rotonda del 16 giugno dal titolo "Il mondo di internet e la nostra vita quotidiana", con Guido Gili, Piermarco Aroldi e, come moderatore, Armando Fumagalli

leggi tutto

31/05/2018

«Ghosting» ovvero paura di soffrire

Fonte: Roma Sette del 27/05/2018 - Pianeta Giovani, rubrica a cura di Tonino Cantelmi

Ghosting significa interrompere una relazione sentimentale diventando fantasmi, cioè sparendo: niente più telefonate, messaggi, mail, post, bloccando l’altro o l’altra dai social e dalle chat. È una modalità passivo–aggressiva, molto comoda ed immediata per interrompere un rapporto più o meno reale, scomparendo dalle comunicazioni digitali, quelle che di fatto oggi surrogano,integrano e danno consistenza alle forme della relazione interpersonale.

leggi tutto

25/05/2018

“Col dolore e con la sofferenza… farsi prossimo”

Capua 29 maggio 2018- Iniziativa promossa da Forum sociosanitario cristiano e la Casa di cura hospice Villa Fiorita

Il convegno è stato organizzato nella Giornata nazionale del sollievo, presso l’Istituto superiore di scienze religiose a Capua. “Dinanzi al dolore ed alla sofferenza” bisogna ”farsi prossimo”, si legge nella presentazione. “Chi soffre ha bisogno di competenza, ma, innanzitutto, di accompagnamento, di vicinanza”. Chi ha dolore cronico per problemi fisici “porta in sé, molte volte, una grande componente psichica, che va tenuta in conto e va, ove possibile, capita, riconosciuta e curata con relazione empatica”. Chi soffre per condizioni molto gravi, a volte terminali,” ha necessità di terapie adeguate”, somministrate con saggezza e “di qualcuno che gli dica ‘io ci sono’, ‘io sono al tuo fianco’, ‘io ti accompagno’, realizzando così il senso delle cure palliative”. Icona dell’incontro è non a caso il Buon samaritano. Al convegno interverranno fra gli altri Luigi Ievoli, responsabile Villa Fiorita; Pasquale Giustiniani, docente di Filosofia teoretica (Facoltà teologica dell’Italia Meridionale San Tommaso d’Aquino – Napoli); Gianluigi Zeppetella, primario emerito Terapia del dolore e cure palliative (Azienda ospedaliera S.Anna e S.Sebastiano – Caserta); Aldo Bova, presidente nazionale Forum sociosanitario cristiano; Tonino Cantelmi, presidente nazionale Associazione italiana psicologi e psichiatri cattolici e responsabile Servizi psichiatria “Istituto Regina Elena” ed “Istituto San Gallicano” – Roma; don Massimo Angelelli, direttore Ufficio nazionale pastorale della salute della Cei al quale sono affidate anche le conclusioni. Presiede mons. Salvatore Visco, arcivescovo di Capua.Fonte Sir.

 

leggi tutto

17/05/2018

Rischio «phubbing» forma di esclusione

Fonte: Romasette del 13/05/2018 - Rubrica Pianeta Giovani a cura di Tonino Cantelmi

Phubbing, ovvero una nuova forma di esclusione sociale neologismo che deriva da phone + snubbing, peraltro coniato già da alcuni anni, è il comportamento di chi, mentre parla con te o fa qualcosa con te, “smanetta” sul cellulare, come se la vita reale fosse una fastidiosa distrazione dallo smartphone. Il fenomeno è stato osservato negli adolescenti già da anni, ma recenti studi dimostrano come questo comportamento sia particolarmente dannoso sul piano relazionale e come stia dilagando anche fra adulti.

leggi tutto

11/05/2018

Uno sguardo che cambia la realtà

Roma 14- 16 Maggio 2018 - XX Convegno Nazionale di pastorale della salute

Il titolo del Convegno intende sottolineare un obiettivo – a partire dal profondo significato evangelico del verbo “guardare” –, la necessità di uno sguardo attento al cambiare delle realtà in cui viviamo ed operiamo: per iniziare con uno sguardo in profondità, sull’uomo, sul significato del senso del dolore che continuamente interpella, sullo sguardo di Cristo che ci chiama ad una visione integrale dell’uomo, e allo stesso tempo richiama e sollecita la concretezza dell’agire. Cambiare il nostro modo di guardare la realtà, scoprirne altri aspetti, ci permette così di cambiare la storia, andando oltre atteggiamenti passivi o allarmisti. La progettualità pastorale ha bisogno di fondamenti solidi. Il Prof. Cantelmi Interverrà al convegno lunedi 14 maggio ore 11.20 con una relazione dal titolo "La diaconia del servizio alla persona malata".

leggi tutto