23/04/2020

La salute mentale degli operatori sanitari durante e dopo la pandemia di covid19

Fonte: DoRS del 23/04/2020

Alla luce dei risultai emersi dai precedenti studi condotti in situazioni di emergenza edidemica, l'articolo proposto mette in evidenza come la categoria degli operatori sanitari impegnati nella lotta al Coronavirus sia particolarmente a rischio di psicopatologia. Nel descrivere la situazione italiana, l'articolo riprende le parole del prof. Cantelmi: “…il disagio si concretizza in disturbi dell'umore e reazioni ansiose connesse a frammenti di vissuti traumatici che si riattivano durante i periodi successivi”. L'obiettivo di questo lavoro è stato soprattutto sottolineare l'importanza degli interventi di assistenza psicologica necessari per proteggere e promuovere il benessere psicofisico degli operatori sanitari, durante e dopo la pandemia.

leggi tutto

16/04/2020

Emergenza Covid19 - Sportello radiofonico ADOC

Fonte: Vatican News del 16/04/2020

In un'intervista per Radio Vaticana il presidente dell'AIPPC Tonino Cantelmi spiega come l'epidemia legata al Covid19 sia un rischio reale per la salute mentale di tutta la popolazione, in modo particolare per gli operatori sociosanitari, i sopravvissuti alla terapia intensiva, i partenti delle persone decedute e i pazienti in isolamento forzato con quarantena obbligatoria. Per limitare il rischio di psicopatologia, è necessario secondo lo psichiatra avviare da subito una rete di supporto psicosociale, avvalendosi anche della tecnologia.

 

leggi tutto

08/04/2020

Coronavirus, allarme depressione per medici e infermieri

Fonte: la Repubblica del 07/04/2020

Medici ed inferimieri rappresentano, a detta dello psichiatra Cantelmi, una delle categorie più a rischio di sviluppare sintomi psicopatologici, come depressione  e ansia. L'ITCI del prof. Tonino Cantelmi è stato chiamato dalla Conferenza Episcopale Italiana, in collaborazione con l'AIPPC, per sostenere i cappellani ospedalieri, quei preti che prestano servizio in ospedale, che frequentano le sale di rianimazione e che sono soggetti anche loro a un vissuto traumatico. Il supporto psicosoaciale deve essere esteso anche agli operatori sociosanitari.

leggi tutto

06/04/2020

Coronavirus: Operatori sociosanitari eroi o untori? depressione (50%), ansia (45%) e insonnia (34%). Serve supporto psicosociale

Fonte: Salute Domani del 04/04/2020

Gli operatori sociosanitari impegnati in prima linea per fronteggiare l'emergenza sanitaria rappresentano, secondo lo psichiatra Cantelmi, una delle categorie che necessita di supporto psicosociale immediato. Se da un lato vengono esaltati, ammirati, quasi vissuti come degli eroi, dall'altro rischiano di essere gli untori e come tali possono essere vissuti dai familiari o dalle persone conviventi. Non solo stanno svolgendo un lavoro enorme, ma devono gestire un trauma incredibile.

 

leggi tutto

04/04/2020

Coronavirus, lo psichiatra: “Serve una data per la fine dell’isolamento, non averla crea ansia”

Fonte: Agenzia DIRE del 03/04/2020

Non solo la paura del contagio o il trauma di un caro che subisce il dramma della terapia intensiva, o ancor peggio la morte, ma anche il distanziamento sociale è un evento stressante e, come tale, è un fattore di rischio per la salute psicofisica delle persone. “Il cambio di stile di vita all’inizio può essere accettato più facilmente, ma nel tempo diventa molto stressante. Un vero fattore di rischio su cui le autorità dovrebbero riflettere è l’incertezza”. A dirlo è il presidente AIPPC Tonino Cantelmi.

leggi tutto

03/04/2020

Tonino Cantelmi: dare speranza nell’angoscia

Fonte: korazym.org del 03/04/2020

“A mio parere nulla sarà più come prima. La pandemia COVID-19 segna il cambiamento d’epoca di cui ci ha parlato papa Francesco". Ad affermarlo è il presidente dell’Aippc, prof. Tonino Cantelmi, che ha illustrato in un'intervista lo scenario che ci attende dopo l’emergenza del coronavirus.

leggi tutto

02/04/2020

COVID-19: impatto sulla salute mentale e supporto psicosociale

T. Cantelmi, E. Lambiase, 2020 - ITCI

Il prof. Tonino Cantelmi e il dott. Emiliano Lambiase dell’ITCI di Roma propongono un articolo che raccoglie importanti considerazioni scientifiche circa gli effetti che l’evento Covid19 può avere sulla salute mentale, sia nella popolazione generale che negli operatori sanitari. Gli studi esaminati evidenziano che le restrizioni sociali e l’emergenza medica possono comportare conseguenze negative a livello psicologico, in particolare disturbi post-traumatici da stress, confusione e rabbia. Dalle considerazioni emerge che è necessario fornire tempestivamente supporto psicosociale, per questo l’ITCI ha attivato un servizio di aiuto attraverso videochiamata per due gruppi particolarmente esposti al rischio traumatico: i cappellani ospedalieri impegnati nell’assistenza di pazienti COVID-19 ospedalizzati e i pazienti COVID-19 positivi in quarantene afferenti a due ASL romane.

leggi tutto

31/03/2020

Servizio di ascolto e accompagnamento psicologico per i cappellani ospedalieri

Fonte: salute.chiesacattolica.it del 30/03/2020

L’Ufficio nazionale per la pastorale della salute della CEI, in collaborazione con l’AIPPC (Associazione italiana psicologi e psichiatri cattolici), propone a titolo gratuito un servizio di ascolto e accompagnamento psicologico per i cappellani ospedalieri e i loro collaboratori impegnati in prima linea per fronteggiare l'emergenza Covid-19. Il servizio di ascolto e dialogo è offerto dall’ITCI (Istituto di terapia cognitivo interpersonale), presieduto dal diacono e psichiatra Tonino Cantelmi.

 

leggi tutto