01/02/2018

In memoria di Giovanni Bassi

L'Aippc desidera ricordare il dott. Giovanni Bassi, lo fa riportando la comunicazione affettuosa e colma di stima della socia Luisa Marnati.

"Il nostro Amico Gianni ci ha lasciati ieri, iniziando un cammino che è solo suo... Lo ricordiamo come Relatore ai nostri Convegni, stimato Psicologo, Psicanalista, Responsabile Centro Studi Rapporto di Coppia di Milano; Socio e Referente per la Lombardia e Socio per la Liguria dell'AIPPC - Associazione Italiana Psicologi e Psichiatri Cattolici.
«La morte come la nascita fa parte della vita.
Camminare consiste sia nell'alzare il piede sia nel posarlo»
(Rabindranath Tagore, Uccelli Migranti, CCXVII)
A Rossana, la vicinanza di tutti noi, con l'affetto di sempre. Luisa"

leggi tutto

31/01/2018

Tra segregazione e accoglienza: accolti.it. Per un progetto nazionale per l‘accoglienza della disabilità psichica

Roma, 21 febbraio 2018 ore 10.30 – Iniziativa promossa da CEI UNPS

Si svolgerà a Roma, il 21 febbraio p.v., un incontro tra i responsabili e gli operatori di strutture sanitarie o socio-sanitarie o riabilitative, i membri del “Tavolo sulla salute mentale” della CEI ed altri operatori impegnati in merito, in occasione del prossimo Convegno Nazionale della Società Italiana di Psicopatologia (SOPSI).

leggi tutto

29/01/2018

Disagio mentale post aborto. La prova in 22 dossier mondiali

Fonte: NOI famiglia&vita - N. 225 gennaio 2018

Tre domande per una questione davvero fondamentale, quella del rapporto fra lvg e salute mentale. Eccole. 1) L' interruzione volontaria della gravidanza, comunque attuata, è un fattore di rischio per la salute mentale della donna? 2) Qual è il meccanismo psicopatologico e l'espressività fenomenologica prevalente del disagio psichico correlato all'Ivg? 3) Ė possibile aiutare le donne che presentano un disagio psichico Ivg-correlato? Tonino Cantelmi risponde ai tre quesiti nell’ articolo pubblicato da “NOI famiglia&vita” di gennaio 2018.

leggi tutto

26/01/2018

Sessualità, la sfida dell’educazione

Fonte: RomaSette - Rubrica Pianeta Giovani del 21/01/2018

Quanto vale la verginità? Almeno un milione di euro, se ci riferiamo alla vicenda di Nicole, nome fittizio di una modella italiana diciottenne che ha messo all’asta on line la sua verginità, con tanto di servizio fotografico per valutazioni preventive. La storia, come nota il giornalista Nicoletti, è un classico letterario ma con un’accezione da new economy: la
richiesta della ragazza, nella sua algida esposizione, assomiglia più a un crowdfunding con ricompensa che a una proposta indecente e la sua iniziativa ha più il piglio di una startup innovativa che di un turpe mercimonio da romanzo d’appendice. Ma ha un valore la verginità per i nostri ragazzi? Rubrica a cura di Tonino Cantelmi

leggi tutto

22/01/2018

Chattare è un po’ mentire? I micro-tradimenti

Fonte: Corriere della Sera del 20/01/2018

Mettere like alle foto, iscriversi a un sito di dating ma senza incontrare mai nessuno. I limiti (e i rischi) dei flirt online.«Con la diffusione di Internet sono nate le relazioni completamente virtuali, intense quanto quelle reali. Con l’avvento dei social siamo andati oltre: non distinguiamo più tra reale e virtuale», argomenta Tonino Cantelmi. Intervista di Greta Sclaunich gretascl per il "Corriere della Sera"

leggi tutto

15/01/2018

L’azzardo spopola tra gli adolescenti

Fonte: RomaSette del 08/01/2018 - Pianeta Giovani a cura di Tonino Cantelmi

Il 3% del PIL in Italia viene bruciato in scommesse e giochi d’azzardo. E i giovani giocano d’azzardo e scommettono on line sempre di più. Perché il gioco d’azzardo e la scommessa piacciono, agli adulti ma sempre di più ai giovani ed ai giovanissimi? Perché la prospettiva della vincita (specie se casuale e imprevedibile) è un comportamento che attiva il nucleo accumbens e determina la produzione di dopamina, il neurotrasmettitore del piacere. E il piacere immaginato o provato di una vincita determina la ricerca di ulteriore piacere attraverso la ripetizione del comportamento. Il gioco può perciò essere una droga. Tutto qui? Certamente no....

leggi tutto

09/01/2018

Recensione del libro: Nascere vivere e morire oggi

Fonte: Resegoneonline.it

Il libro si propone per l’attualità delle tematiche affrontate, per la ricca documentazione con cui i delicati problemi sono esaminati, alla luce di una visione di fede che sottolinea il valore della vita.

leggi tutto

08/01/2018

Gli adolescenti sempre più insonni

Fonte: RomaSette del 17/12/2017 - Rubrica Pianeta Giovani a cura di Tonino Cantelmi

L' epoca delle passioni tristi: così è stato definito questo tempo attuale dominato dall’incertezza. Ma secondo gli psichiatri le vittime principali sono gli adolescenti. Claudio Mencacci, direttore del Dipartimento di Neuroscienze del Fatebenefratelli–Sacco di Milano ricorre a una metafora per sintetizzare la situazione drammatica che è sotto gli occhi
di tutti: «I nostri adolescenti vivono un passaggio difficile: hanno poco passato, un presente incerto e un futuro di cui non posseggono tracce, in sostanza navigano in un nuovo universo senza mappe». Oggi più che mai gli adolescenti hanno bisogno di aiuto per trovare punti di riferimento indispensabili alla loro crescita. Eppure, come abbiamo scoperto dall’ultimo rapporto del Censis, la risposta alle angosce esistenziali tipiche di questa età di trasformazione non vengono quasi più dalle figure genitoriali o da adulti significativi, ma dalla rete, dai social e dai vari “you–tubers” e “fashion blogger”. Da qui la necessità di una sorta di connessione perpetua che toglie al cervello dei ragazzi i ritmi circadiani, tra i quali quello del sonno–veglia-

leggi tutto